VeroRock
Image default
Album 2023 Recensioni SOMMARIO

BLAZE BAYLEY – Damaged Strange Different and Live

Semplicemente Blaze live!!!! Come sempre quando arriva l’estate, si finisce sempre per parlare di sole, mare, caldo e sudore. In questo caso a parte la temperatura corporea esagerata qualcosa di buono si palesa nei miei padiglioni auricolari, ciò che fa vibrare i miei timpani risponde al nome di “Damage Stranged Different and Live” .

Proprio così un disco dal vivo che vede protagonista il buon Blaze Bayley , che a modo suo, combattendo e mettendoci la faccia come sempre, guarda al suo futuro in musica con il sorriso sulle labbra. Eh sì perché qualche mese fà il suo cuore subisce un attacco cardiaco lasciandoci con il fiato sospeso, ma per fortuna la situazione sì è risolta nel migliore dei modi possibile, tanto che è prontamente ritornato sui palchi per la gioia di tutti noi.

La forza di questo live secondo me passa attraverso due peculiarità molto importanti, la prima è rappresentata dalla voglia di Blaze di fare musica a dispetto di quanti ostacoli la vita gli ha messo di fronte, la seconda è che nonostante il disco strizzi l’occhio ad una parte di passato (sarebbe stupido non farlo), che risponde al nome di Iron Maiden , lui non vuole perdere assolutamente la sua personalità e lo dimostra il fatto che nel 2021 dà alla luce “War Within Me” il suo album solista numero 11. Un disco come “Damage Stranged Different and Live” lo si apprezza sin dal primo ascolto, perché è forgiato su di un sound semplice e diretto, ma anche per il fatto che nello stesso disco convivono e si integrano alla perfezione due parti distinte e differenti della carriera di Blaze . Partiamo con 3 brani importanti quali “Lord Of The Flies” , proseguendo con “Judgement Of Heaven e Fortunes Of War” per e si và a concludere con “Como Estais Amigo” . Di queste canzoni appena nominate, quelle estratte da “X Factor” , personalmente quando uscirono nel 1995, le ho ascoltate di continuo perché mi piacquero sin dal primo ascolto, e in questa sede live sembrano avere nuova linfa tanto che, come il buon vino, invecchiano stupendamente tanto più che vengono interpretate magistralmente da mister Bayley con la sua calda e riconoscibilissima timbrica vocale.

Menzione particolare per “Como Estais Amigo” che all’epoca però non mi colpì molto quando la ascoltai, mentre in questa sede ho avuto modo di rivalutarla tantissimo. Questi quattro brani, quindi, non sembrano risentire del passare degli anni anche grazie ad un grande lavoro di arrangiamento sonoro fatto dalle chitarre dei fratelli Mark e Chris Appleton e dalla sezione ritmica composta da Karl Schramm e Martin McNee.​

Blaze però non si è limitato a questo, infatti si cala in tutto e per tutto nelle canzoni prese a prestito dalla sua ultima fatica solista, ma anche quì non c’è molto da dire poichè quello che arriva ai timpani si commenta da solo. Il tempo passa via correndo velocemente, ma si può affermare in tutta onestà che le sue corde vocali si sono conservate in maniera egregia. I suoi pezzi solisti sono un concentrato heavy di pathos e potenza, che evidenziano come il suo cantato non abbia nulla da invidiare a nessuno, e come già detto in precedenza, risultando così riconoscibile sempre e ovunque permettendo al nostro amato singer di effettuare così una performance veramente eccellente, grazie anche e soprattutto ai ragazzi della band lo sostengono nota dopo nota. “Warrior e The Power Of Nikola Tesla” vengono sostenute dalla voce del pubblico, hanno un taglio molto epico e a tratti melodico, che viene arricchito dal lavoro delle asce dei fratelli Appleton, la mia preferita invece risulta essere “War Within Me” che con il suo incedere veloce e sostenuto ci regala 4 minuti e 37 di puro piacere heavy.

Il live è completato dal ritmo cadenzato di “Pull Yourself Up” e dai richiami in stile Ozzy all’interno di “18 Flights” . Vigore, pathos e emozioni sono tutte caratteristiche che troviamo concentrate nella musica, di stampo heavy classico, suonata in “Damage Stranged Different and Live” , che secondo il mio personalissimo parere, è stato registrato e prodotto veramente bene mettendo in risalto la forza di Blaze Bayley e la sua voglia di non arrendersi mai. Quindi la conclusione è molto semplice…….usiamo il dito indice e premiamo play sullo stereo e via di gusto!!!!!!

Stay metal!

Stay rock!

Line up – Blaze Bayley: Voce – Chris Appleton: Chitarra – Mark Appleton: Chitarra – Karl Schramm: Basso – Martin Mcnee: Batteria

SCHEDA

BAND: Blaze Bayley

TITOLO: Damaged Strange Different and Live

ANNO: 2023

ETICHETTA: Blaze Bayley Recordings / Wanikya Record

GENERE: Heavy Metal

VOTO: 9/10

PAESE: Inghilterra

TRACK LIST

1) War Within Me

2) Pull Yourself Up

3) Warrior

4) The Power of Nikola Tesla

5) 18 Flights

6) Lord of the Flies

7) Judgement of Heaven

8) Fortunes of War

9) Como Estais Amigos

Related posts

NANOWAR OF STEEL: sei date in Italia a dicembre con il nuovo album!

Redazione

FROM THE DEPTH: annunciano l’uscita di tre nuovi singoli!

Redazione

THE STEEL WOODS: il tour è definitivamente annullato!

Redazione

Leave a Comment

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.