VeroRock
Image default
Album 2022 Recensioni SOMMARIO

KRYUHM – Only My Mind

“ Eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo …” …sarò impazzito ?? Sbagliata recensione ?? Forse…ma era un ironico, ed originale, modo di presentare il progetto dei miei amici di Verona KRYUHM, che prende definitivamente (e finalmente) quest’anno forma e sostanza, dopo anni di dura gavetta, iniziando proprio suonando nei baretti di periferia, cambiando numerose line-up e arrivando infine ad approdare con il loro disco di debutto nientepopodimeno nella scuderia Ferrari del Doom Metal italiano, ovvero la Black Widow Records di Genova, capitanata dal Guru Massimo Gasperini, il quale, da esperto e navigato cultore, non si è certo fatto scappare l’occasione di mettere sotto contratto i quattro talentuosi musicisti veneti!

Facciamo una piccola e doverosa parentesi extra, ed andiamo ad inquadrare da vicino questi KRYUHM: Il genere proposto è un Heavy/Doom di chiara matrice old school, fondati per volontà del vocalist e chitarrista Daniele “OZZY” Laurenti, un vero talento e musicista completo, dotato di una voce squillante, calda e potente, estesa e capace di toccare tonalità molto alte, compositore dei testi e arrangiatore. L’altro elemento di talento e di spicco della band veronese (seppur ultimo in ordine di arrivo), è identificabile facilmente nell’esperto batterista Luca Lucchini (anche CRIMSON DAWN), dotato di estro e di un tocco vellutato non comune, tecnico e maniacalmente preciso, incalzato dal carismatico chitarrista solista Andrea Fracca, un vero funambolo della sei corde, preciso, compatto, e bello da vedere stilisticamente, anche sotto un profilo squisitamente estetico, molto duttile e versatile, capace di spaziare sul tema variando molto la sua pennata , e togliendo così di fatto quella prevedibilità che spesso il Doom metal canonicamente impone. Se è vero poi, che come detto pocanzi, c’è un signor batterista seduto dietro le pelli dei KRYUHM che esegue un lavoro magistrale, questo è anche frutto e merito di una sezione ritmica che funziona a meraviglia, grazie al contributo del bravissimo bassista Francesco Sterzi! Ho seguito spesso i ragazzi in quasi tutte le date estive che precedevano la gestazione e l’uscita di “Only My Mind “, e se devo trovare un elemento dei KRYUHM che di volta in volta mi ha sorpreso ed impressionato per crescita , abnegazione, professionalità ed impegno, queste qualità le individuo proprio in Sterzi, senza con questo voler affermare il contrario nei confronti degli altri musicisti della band.. è solo una mia personale “nota di merito”!

Ma ora addentriamoci su questo disco (uscito momentaneamente solo in CD) in mio possesso, intitolato ‘Only My Mind’: da dove iniziamo? Beh, innanzitutto, prima di parlare della musica in esso contenuto, apriamo un capitolo a parte; produzione mostruosa, curata maniacalmente in tutti i suoi dettagli e con suoni sempre ben calibrati, mai troppo alti, fastidiosi o invasivi, ma anche dove i bassi al tempo stesso non vengono mortificati o rilegati a comparsa. Inoltre, il tutto si correda con una splendida copertina, rigorosamente funerea e in bianco e nero come i canoni del Doom impongono , con una croce in bella vista appoggiata in un tavolo di legno, all’ interno di un locale fatiscente ed abbandonato, che farebbe supporre ad un vecchio nosocomio, o ad una casa di cura abbandonata del secolo scorso!

‘Only My Mind’, musicalmente, e’ un mix di Heavy metal classico e di Doom, e si compone di “soli” otto brani (ma che brani), senza giri a vuoto , senza filler, senza compromessi. Qua c’è solo musica metal di alto livello, dove a solo gusto personale e soggettivamente si può preferire un brano ad un altro, senza incombere mai in pesanti ed inutili riempitivi o momenti di noia o di fiacca , come avviene (purtroppo) nel novanta per cento dei casi, ma al contrario, scorrendo via veloce come un treno in corsa, e senza intoppi! Potrei dirvi, che su tutte, le mie tre preferite sono “Welcome To My World”, “In The Nightmare”, e il capolavoro in madrelingua “Danze Macabre Sui Fuochi“, che vede la partecipazione in veste di special guest del mitico John Goldfish dell’Impero Delle Ombre, ad alzare il tasso tecnico complessivo di ‘Only My Mind’, che riceve l’eccellenza a parere di chi scrive, esattamente come i compagni di scuderia nella Black Widow, i genovesi EXPIATORIA, che per chi ha potuto assistere a uno show live in combinata coi KRYUHM sa bene di cosa parlo!

Altro non saprei che aggiungere o dire ancora a Ozzy Laurenti, Fracca, Sterzi e Lucchini, se non di proseguire su questa strada intrapresa con successo, e di battere il ferro finché è caldo, mettendosi presto al lavoro con nuovo materiale, per dare così continuità alla manovra, e un un degno successore a questo splendido ‘Only My Mind’, che non deve essere un punto di arrivo ma di partenza!
Dopo tanti anni in sordina, e da relegati in serie B ( per fare un accostamento calcistico), torna anche certamente grazie al contributo dei “Butei” KRYUHM da Verona, ad alzare prepotentemente la testa, ed essere protagonista assoluto della scena Metal Italiana, il Veneto! Thank You!

Lineup: Daniele “Ozzy”Laurenti (voce e chitarra), Andrea Fracca (chitarra solista), Francesco Sterzi (basso), Luca Lucchini (batteria)

Scheda
Gruppo: KRYUHM
Titolo: Only My Mind
Anno:2022
Etichetta:Black Widow Records
Genere : Heavy/Doom Metal
Voto: 9

Tracklist:

1.Welcone To My World

2.The Evolution

3.My Life

4. Danze Macabre Sui Fuochi

5.Only My Mind

6.Intro Nightmare

7. In The Nightmare

8.Conan

Related posts

AGGLUTINATION METAL FESTIVAL: annunciata la XXVI edizione, Sabato 6 Agosto a Senise (PZ). Gli Asphyx prima band confermata!

Redazione

HELLCOWBOYS: Gli infernali cowboys capitolini!

Chiara Giuliani

AETERNUM: la band hard ‘n’ heavy entra nel roster della Rock On Agency!

Redazione

Leave a Comment

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.