VeroRock
Image default
News SOMMARIO

MEDIMEX: la nuova edizione dell’International Festival & Music Conference, dal 13 al 18 giugno a Taranto!

COMUNICATO STAMPA

Echo & the Bunnymen, Diodato, The Murder Capital, Skunk Anansie, Tom Morello e The Cult gli headliner dell’edizione 2023 in programma dal 13 al 18 giugno a Taranto

Echo & the Bunnymen (unica data italiana), Diodato (prima data estiva Così speciale Tour), The Murder Capital, Skunk Anansie, Tom Morello e infine The Cult sono gli headliner del Medimex
2023, l’International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, il programma della
Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico
Pugliese, in programma a Taranto dal 13 al 18 giugno 2023. Un cast importante, che segna il ritorno
ad una dimensione da festival internazionale con tre serate di concerti nella consolidata rotonda del
Lungomare di Taranto: venerdì 16 giugno Echo & Bunnymen e Diodato con opening act il pugliese
Larocca, sabato 17 giugno The Murder Capital e Skunk Anansie opening act il gruppo pugliese Red
Room e domenica 18 giugno grande chiusura con Tom Morello e The Cult opening act i pugliesi
Wepro. Anche quest’anno il Medimex propone un ampio programma di iniziative per i professionisti
della musica e per il grande pubblico nei luoghi più suggestivi e rappresentativi di Taranto. Grande
spazio alla musica pugliese con una sezione live dedicata ai giovani talenti pugliesi – selezionati tra i
vincitori del bando Puglia Sounds Record – che affianca la presenza pugliese delle tre serate con gli
headliner. Giovedì 15 giugno allo Spazioporto showcase di Vienna, Meschino, Larynn, Trevor, Leea
Cleam, Rosanna De Pace, Freud’s Fraud, Salento All Stars e infine Macro.

“Ribadiamo oggi un connubio inestricabile tra Taranto e il Medimex. Riteniamo che questa
manifestazione sia un tributo a Taranto e a tutto il suo valore umano e culturale che, attraverso
questa manifestazione, viene comunicato al resto della regione e del mondo. – ha detto il presidente
della Regione Puglia, Michele Emiliano – Taranto rimane la principale battaglia della Regione Puglia
sotto ogni aspetto. La rinascita di questa città è evidente a tutti, è evidente dal clima che si respira in
città, dall’attività e dal numero grandissimo di persone che si attivano anche dal basso. E per questo
porto anche il mio saluto al concerto del Primo Maggio uno degli eventi dal punto di vista del metodo
più innovativi. E voglio ringraziare Cesare Veronico, Puglia Sounds e PugliaPromozione protagonisti,
insieme all’Amministrazione Comunale e al Sindaco, di questa rinascita culturale della città sulla
quale continueremo a investire”.

“Anche quest’anno il Medimex è un viaggio dalla Puglia al mondo e dal mondo alla Puglia. Con gli
headliner proponiamo un percorso musicale che parte da due gruppi fondamentali degli anni 80,
Echo & the Bunnymen e The Cult, e arriva sino ai The Murder Capital, considerati dalla critica tra i
più promettenti gruppi della nuova scena post-punk, passando da idoli indiscussi degli anni 90 e
2000 come Tom Morello e Skunk Anansie e Diodato, che oltre ad essere un brillante rappresentante
della scena musicale pugliese e anche un po’ padrone di casa nella sua Taranto – il commento di
Cesare Veronico, coordinatore artistico Medimex – Ma come sempre il programma dei concerti, che
quest’anno ritorna al format con tre serate, è solo un parte di questo viaggio. Quest’anno spaziamo
tra tutti i generi musicali con appuntamenti dedicati al Jazz, alla musica d’autore, al pop e alla black
music e proponiamo due mostre imperdibili dedicate a Lou Reed, che ci ha lasciati da dieci anni, e
agli appassionati di Rock. E ancora viaggiamo attraverso i temi e gli aspetti più importanti del music
business internazionale con un ricco segmento di attività professionali e riproponiamo le scuole di
musica, uno dei capisaldi del Medimex. Insomma il programma è vasto e come sempre mette
Taranto e la Puglia al centro della musica mondiale. Buon viaggio”.


“Medimex è una grande occasione per tutti. Per il pubblico che partecipa ad una manifestazione che
celebra la musica in tutti i suoi aspetti, per i nostri talenti e operatori musicali che hanno a
disposizione una vetrina così importante e possono fare networking nella propria regione, per
Taranto che ogni anno mostra la sua bellezza al mondo e per l’intero territorio che ha grandi benefici
in termini di crescita culturale e ricadute turistiche ed economiche” il commento di Grazia Di Bari,
Consigliere delegato Politiche Culturali, Patrimonio Materiale e Immateriale e Valorizzazione dei
Borghi Regione Puglia.

“Anche quest’anno il Medimex offre una lineup di livello internazionale, che non ha nulla da invidiare
ai grandi festival europei, e un fitto programma frutto di un prezioso e vasto lavoro di squadra –
dichiara Paolo Ponzio, presidente del Teatro Pubblico Pugliese – Un lavoro in rete tra istituzioni che
vede in prima linea la Regione Puglia con i dipartimenti Cultura, Turismo e Politiche Giovanili, il
Teatro Pubblico Pugliese, Puglia Promozione, il Comune di Taranto e ancora i Musei di Puglia,
l’Università degli Studi di Bari nella sua sede di Taranto il Conservatorio Paisiello e il MArTA. E
questa edizione, come di consueto, ai grandi concerti abbina un ricco programma di iniziative, che
saranno presentate nel corso delle prossime settimane, che esalta la filiera della musica pugliese con
interventi che vanno dalla produzione artistica, penso per esempio alle scuole di musica, al segmento
più specifico professionale con la sezione di panel e networking rivolta ai nostri artisti e operatori, per
arrivare al grande pubblico di appassionati con un cartellone che sviluppa vari percorsi tra mostre,
presentazioni, installazioni e molto altro valorizzando i beni artistici della città. Medimex è il nostro punto di arrivo e il nostro punto di partenza, è la vetrina del lavoro che quotidianamente e con
estremo impegno svolgiamo per affiancare e rendere più semplice il lavoro degli artisti e degli
operatori della nostra regione. E in questa direzione, per sostenere il comparto della musica pugliese,
siamo al lavoro per la pubblicazione dei nuovi avvisi pubblici Record, Producers, Export e Tour Italia.
Avvisi pubblici che, nel rispetto dei tempi e vincoli dei fondi a disposizione, saranno pubblicati a
breve”.

“Il Medimex è un bellissimo regalo alla nostra città che arriva ogni anno e la invade di musica, arte e
bellezza – il commento di Fabiano Marti, assessore alla cultura e spettacolo del Comune di Taranto –
E, come ogni regalo che si rispetti, è preceduto da una lunga trepidante attesa nella quale tutti si
chiedono in continuazione cosa sarà, quali contenuti avrà. Poi, puntuale, arriva e ci riempie il cuore di
gioia. Io, poi, mi sento un privilegiato, perché quei contenuti, grazie alla costante collaborazione con
la Regione Puglia e Puglia Sounds, ho la possibilità di conoscerli mentre nascono. Il Medimex ha
avuto un ruolo fondamentale nel percorso di crescita culturale della nostra città, perché ha costituito
un imprescindibile esempio di contenitore culturale e artistico che ha fatto da apripista ai tanti festival
che sono nati a Taranto negli ultimi anni, facendola diventare la capitale dei festival. E per questo
non posso che ringraziare il Presidente Emiliano per aver avuto la bellissima intuizione di portare, nel
2018, il Medimex a Taranto, ma soprattutto per aver deciso di non privarci mai più della gioia di
questo bellissimo regalo . E grazie a Cesare Veronico e a tutta la squadra di Puglia Sounds che,
ormai, rappresentano per noi una grande famiglia”.


“Torna il Medimex ed è pienamente inquadrato nell’ambito della fase due delle politiche di turismo e
cultura della Regione Puglia. L’idea di promuovere la Puglia attraverso i grandi eventi di spettacolo e
cultura, diversificando l’offerta, il prodotto e la scelta, che abbiamo presentato alla Bit a inizio anno e
che stiamo attuando nella logica di costruire un palinsesto unico di manifestazioni che devono essere
lo strumento attraverso il quale i turisti, soprattutto stranieri, devono scegliere di venire in Puglia –
dichiara Aldo Patruno, Direttore Dipartimento Turismo e Cultura Regione Puglia – Con l’obiettivo di
puntare non solo sull’incremento quantitativo degli arrivi e delle presenze ma sulla qualità di essi. E
un evento come Medimex si presta perfettamente in questa direzione. Senza dimenticare che la
grande manifestazione traina, promuove e valorizza i talenti del territorio. Questo il senso per il quale
Medimex coincide con i bandi di Puglia Sounds che andremo a mettere in campo, che copriranno
tournée, distribuzione e produzione di giovani talenti che si sono affermati in questi anni grazie alle
strategie di Puglia Sounds e grazie alla vetrina Medimex che quest’anno li vedrà protagonisti insieme
ai grandi headliner”.

“Il connubio tra il MArTA e l’International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, il
programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro
Pubblico Pugliese, si rinnova – dichiara il direttore regionale musei Puglia Luca Mercuri, delegato alla
direzione del Museo – e lo fa, quest’anno, sotto la protezione ulteriore di un cantore come Orfeo che
proprio attraverso la musica e l’arte riuscì a sconfiggere la barbarie rappresentata dalle Sirene, come
racconta il gruppo scultoreo in esposizione dal 5 aprile al MArTA. Una sinergia efficace e suggestiva
attraverso cui il Museo continua a raccontare la città di Taranto come imprescindibile centro culturale
antico, ma anche moderno e contemporaneo” il commento di Luca Mercuri, direttore regionale
Musei Puglia, delegato dal direttore generale Musei Italiani, prof. Massimo Osanna


“Il Medimex è fra gli eventi che riescono, da anni, a portare sotto i riflettori internazionali la nostra
Regione. Pugliapromozione è attenta a queste dinamiche turistiche, con l’obiettivo di coinvolgere
ampi target di pubblico. A Taranto Medimex rappresenta la continuità delle azioni della Regione
Puglia, per far conoscere il territorio ionico attraverso eventi di grande spessore. L’estate tarantina
continuerà all’insegna del turismo di qualità fino al Sail GP, passando attraverso il rinnovato impegno
nel turismo croceristico” Il commento di Luca Scandale direttore generale Pugliapromozione
“SIAE sostiene e partecipa attivamente al Medimex perché è una manifestazione che raccoglie nel
suo programma tutto quello che serve alla Musica: promozione, valorizzazione, dialogo tra addetti ai
lavori e pubblico e attenzione al territorio. Su questi pilastri si basa anche l’attività quotidiana della
Società Italiana degli Autori ed Editori. Quest’anno saremo presenti anche in due panel di cruciale
importanza: il Direttore Generale Matteo Fedeli interverrà a un incontro sul futuro della musica dal
vivo, e il Consigliere Claudio Carboni a un panel per l’introduzione dell’insegnamento della musica
d’autore nelle scuole secondarie inferiori e superiori, nella convinzione che i ragazzi debbano essere
accompagnati nell’individuare e promuovere il loro talento e soprattutto nella difesa della loro
creatività” il commento di Salvatore Nastasi, Presidente SIAE

“Raffo è da sempre un’icona tarantina e conferma per il 2023 la sua presenza come birra ufficiale del
Medimex, rinnovando la sua vicinanza a Taranto e ai suoi cittadini. “Siamo molto orgogliosi di
continuare la nostra collaborazione con il Medimex, che rappresenta a pieno i nostri valori e la nostra
identità. Inaugureremo questa nuova edizione con un grande evento firmato Raffo, e saremo presenti
durante tutta la settimana con iniziative speciali dal carattere tutto tarantino” commenta Francesca
Bandelli, Marketing & Innovation Director di Birra Peroni.

Tornano anche le attività professionali e di networking, come di consueto con una prestigiosa
rappresentanza del mercato musicale italiano, e le Scuole dei mestieri della musica che ogni anno offrono la possibilità di avvicinarsi alle discipline e a tutti gli aspetti della produzione musicale. In
programma anche Racconti, appuntamenti dedicati ad artisti, scene e periodi che hanno lasciato un
segno e spazio quest’anno anche al jazz e alla musica d’autore con due importanti appuntamenti
dedicati alle nuove generazioni. Medimex anche in questa edizione approfondisce lo stretto rapporto
tra musica e arte con due mostre: la prima dedicata a Lou Reed, a dieci anni dalla scomparsa, e la
seconda dedicata alle batterie e ai batteristi che hanno fatto la storia del Rock. E ancora installazioni,
presentazioni, libri musicali e numerose attività collaterali. Il programma completo di Medimex 2023
sarà annunciato nelle prossime settimane. Aggiornamenti costanti sono disponibili sul sito
web medimex.it.

Medimex è un progetto Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema
musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese, finanziato a valere sul POR PUGLIA
FESR-FSE 2014/2020 il futuro alla portata di tutti Asse VI Azione 6.8 realizzato nell’ambito
dell’accordo tra Teatro Pubblico Pugliese e Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione, in
collaborazione con Assessorato alle Politiche Giovanili Regione Puglia/ARTI con il sostegno di SIAE
– Società Italiana degli Autori ed Editori e con il contributo di Birra Raffo, birra ufficiale del Medimex.
La prevendita per le tre serate di concerti sarà attiva dalle ore 12.00 del 26 aprile nel circuito
Ticketone.

Related posts

HELLOWEEN: il nuovo album ‘Helloween’ entra nella classifica ufficiale tedesca al #1!

Redazione

NANOWAR OF STEEL: nuova data a dicembre con il nuovo album, sette concerti totali!

Redazione

ANDY (from BLUVERTIGO) & THE BOWIENESS: un tributo stellare da Ziggy Stardust al Duca Bianco!

Raffaele Pontrandolfi

Leave a Comment

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.