VeroRock
Image default
Album 2024 Recensioni SOMMARIO

ILLUMISHADE – “Another side of you”

ILLUMISHADE – Another Side Of You
Anno 2024 – Voto: 9/10 *

Ritorna, a circa quattro anni di distanza dall’album di debutto, il progetto di Fabienne Erni e Jonas Wolf, rispettivamente la cantante ed il chitarrista della band folk metal degli Eluveitie, in un nuovo full length pubblicato dalla Napalm Record. In questi anni il gruppo è cresciuto, assumendo sempre più un identità precisa e delineando con maggiore precisione la proposta musicale già presente nel precedente album “ECLYPTIC: Wake of Shadows” (2020) dove una miscela di modern metal, prog e melodie disneyanie lasciava perplessi ma anche affascinati. “Another side of you” è un album ricco di umori, influenze e significati. Un gioco di luci ed ombre, l’eterna lotta fra gli opposti che poi si rivelano complementari. E la musica segue questo concept nel suo alternarsi di durezza metal e carezzevoli melodie.

L’album è stato preceduto da un discreto numero di singoli con relativi video, brani di forte impatto pregni di significato come “HYMN” ed “ELEGY”. “ELEGY”, appunto, è la prima canzone dopo l’intro strumentale di “Enter the void” ed è già una dichiarazione d’intenti nei suoi cambi di ritmo in levare, in quel fondersi fra tastiera e chitarra, in quegli squarci melodici che si aprono nel muro del suono, spesso catchy, dove la voce di Fabienne appare talvolta eterea ed altre più presente e grintosa. A seguire “Enemy” è decisamente un brano più duro che mette in evidenza il lato “heavy” della band.

Una carta vincente del quintetto svizzero è la presenza della tastierista e compositrice Mirjam Skal, autrice di colonne sonore, che inserisce, all’interno della struttura dei brani suoni orchestrali e strumenti elettronici, fra cui un theremin. La parte ritmica affidata a Yannick Urbanczik (basso) e Marc Friedrich (batteria) è davvero ottima e non ha nulla da invidiare a band metal più blasonate. Scorrendo nella scaletta dell’album ci si perde con piacere nel power metal di “In the darkness” , nelle originali note pop di “Cloudreader” e in quella “Here We Are” che potrebbe diventare un inno anthemico irresistibile per il pubblico nelle esibizioni live. Con “Cyclone” arriviamo al centro di questo lavoro. Un attacco prog metal che richiama ritmiche care a band come i Meshuggah e che mette alla prova le capacità del quintetto e della splendida chitarra di Jonas Wolf. Il brano evolve poi in atmosfere decisamente più suggestive dove la voce di Fabienne Erni raggiunge picchi impressionanti.

Questa capacità di cambiare registro nel corso di un brano senza dare l’impressione di discontinuità è un tratto caratteristico degli Illumishade, ed ha qualcosa in comune con la musica prog degli anni ‘70. Vedi ad esempio “ Hummingbird” che parte come la classica ballad per poi sfociare in un finale tanto potente quanto solenne, oppure come in “Twily”, inizialmente un brano easy in downtempo che si arricchisce di accenti metal.

Ma oltre alla capacità di realizzare brani di forte impatto come “Riptide” , ci convince la scrittura di tracce melodiche come l’ariosa “HYMN” o ballad come “Fairytales” e la conclusiva “Verliebt” cantata in svizzero tedesco che vede la partecipazione di Coen Jansenn degli Epica al pianoforte. In conclusione trovo questo “Another side of you” un album molto convincente che riesce ad essere fresco nonostante parta da quelle zone già troppo battute del metal sinfonico e prog. Un album la cui originalità farà storcere il naso a più di un ascoltatore ma che sottolinea che il mondo metal non è dietro una barricata a difendersi da incursioni di altri generi, ma può essere il punto di partenza per lo sviluppo di nuovi linguaggi che superino quei paletti a cui, forse, ci siamo troppo abituati.

FormazioneFabienne Erni: Voce, piano; Jonas Wolf: Chitarra; Mirjam Skal: Orchestrazione / Sintetizzatori; Yannick Urbanczik: Basso; Marc Friedrich: Batteria

SCHEDA *

BAND: Illumishade

TITOLO: Another Side Of You

ANNO: 2024

ETICHETTA: Napalm Record

GENERE: Modern melodic metal

VOTO: 9/10

PAESE: Svizzera

Tracklist:

1. Enter The Void

2. Elegy

3. Enemy

4. In The Darkness

5. Cloudreader

6. Here We Are

7. Cyclone

8. Fairytale

9. The Horizon Awaits

10. Hymn

11. Twily

12. Riptide

13. Hummingbird

14. Verliebt (Feat. Coen Janssen)

Related posts

CANDLEMASS: concerto annullato!

Redazione

FIRENZE METAL: ‘E’ qui la festa? Delirio al Viper!

Marcello Dubla

DONATELLA MILANI: ‘Fan si nasce, non si diventa’!

Marcello Dubla

Leave a Comment

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.