VeroRock
Image default
Album 2020 Recensioni SOMMARIO

STEVE LEE – The Eyes Of A Tiger

In Memory Of Our Unforgotten Friend!

Difficile affibbiare l’aggettivo ‘tributo’ ad un album dei Gotthard, si perchè senza Steve Lee, musicista e persona eccezionale per chi ha avuto il piacere di conoscerlo (onore che fortunatamente è toccato anche al sottoscritto) il gruppo svizzero probabilmente non sarebbe arrivato dov’è ora, nell’olimpo dei piu’ grandi del rock, una band tanto brava e profetica in patria quanto sottostimata altrove (in Italia ovviamente).

Ad un anno dal trentennale della nascita del gruppo, l’amico fraterno Leo Leoni, musicista con cui Steve fondo’ la band nel 1992, ha tirato fuori dal cassetto vecchi nastri di prove in cui era registrata la voce del compagno per demo di vecchi pezzi o di possibile future registrazioni ed invece di pubblicarli cosi’ come sono in forma ancora grezza e provvisoria (magari in box celebrativi o altro), ha avuto la brillante idea di risuonarli completamente in studio seguendo le linee guida del compianto Lee, il risultato che ne è scaturito è un album nuovo di zecca con quattordici brani completamente riarrangiati (e quindi come fossero nuovi) di cui due mai pubblicati prima.

STEVE LEE, Cesena (Italy), Vidia, 21/10/05 – Picture by Marcello Dubla

Non mancano ovviamente le maggiori hits del gruppo, quasi tutte eseguite in chiave semi acustica, dalla celeberrima ‘One Life One Soul’ ad ‘ In The Name’, anche se la ciliegina sulla torta è qui rappresentata dai due brani inediti, quella’ Eye Of The Tiger’ in doppia versione, acustica ed elettrica, uno dei pezzi preferiti di Steve in rappresentanza di quella sua gioiosa voglia di vivere al pieno delle proprie possibilità tanto che ancor oggi, a dieci anni dalla sua scomparsa. ci riesce difficile accettare l’idea che non sia piu’ tra noi.

Anche Nic Maeder, l’attuale vocalist che ha preso il suo posto, dona il proprio contributo all’album partecipando a tutte le backing vocals, non ci resta quindi, sulle note di ‘Heaven’ che immaginarci uno Steve intento lassu’ a tendere la mano a suoi fedeli fan mentre ci riscalda ancora il cuore grazie alle sua voce sempre cosi ‘ amorevole e passionale. Steve per sempre!

STEVE LEE, Cesena (Italy), Vidia, 21/10/05 – Picture by Marcello Dubla

Tracklist:

1) One Life One Soul
2) Let It Be
3) In The Name
4) Lonely People
5) Heaven
6) Need To Believe
7) Lift U Up
8) Hush
9) First Time In A Long Time 10. Tarot Woman
11) And Then Goodbye
12) The Train
13) Eye Of The Tiger (Acustic)

BONUSTRACK:
Eye Of The Tiger (Electric Version)

Line -up:

Vocals: Steve Lee

Backing vocals: Nic Maeder

Guitars: Leo Leoni

Guitars: Freddy Scherer

Bass: Marc Lynn

Percussions: Hena Habegger

Keyboards: Nicolo’ Fragile ed Ernesto Ghezzi

VOTO: 10/10 – ANNO: 2020 – GENERE: Hard Rock – ETICHETTA: Nuclear Blast

Related posts

CIRCLE OF WITCHES – Natural Born Sinners

admin

JUSTINE DAAE’ (Elyose): ‘La nuova frontiera del symphonic metal’!

Paolo Pagnani

DONATELLA MILANI: ‘Fan si nasce, non si diventa’!

Marcello Dubla

1 comment

Raffaele Pontrandolfi
Raffaele Pontrandolfi 4 Gennaio 2021 at 23:51

Recensione a dir poco toccante, sono veramente curioso di ascoltarlo al più presto….R.I.P. Immenso Steve Lee! Gone but Not Forgotten! ❤️

Reply

Leave a Comment

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.